Scuola, sintomi sospetti e tamponi

Un breve Vademecum scritto da Diego Pavesio, medico e Presidente del nostro Consiglio d'Istituto.

Data:

lunedì, 28 settembre 2020

Argomenti
Comunicato
144.jpg

Riportiamo di seguito il testo di un post di Facebook che il dott. Pavesio ha pubblicato sulla sua pagina personale..
Il dott. Pavesio, oltre che essere un medico di Medicina Generale della ASL TO5 Moncalieri, è il nostro Presidente del Consiglio d'Istituto.

SCUOLA, SINTOMI SOSPETTI E TAMPONI:

UN BREVE VADEMECUM PER MINIMIZZARE I DISAGI.

Sono passate due settimane dall'inizio della scuola e ritengo importante precisare alcuni punti per facilitare le famiglie, i ragazzi e le scuole.

1️⃣ Siamo in PANDEMIA, tutto quello che era normale fino a pochi mesi fa NON è normale adesso. In questo caso i sintomi simil-influenzali.

2️⃣ Come perfettamente ribadito dal Presidente

FIMP - Federazione Italiana Medici Pediatri

Paolo Biasci (1) la diagnosi di infezione da Sars-Cov-2 non è clinica ma esclusivamente virologica ossia tramite tampone. Ci auguriamo tutti che metodiche rapide salivari permettano nelle prossime settimane di semplificare le diagnosi, ma ad oggi il tampone naso-faringeo è l'unica metodica che permette la diagnosi.

3️⃣

Ministero della Salute

e ISS, nuovamente ieri per voce di Giovanni Rezza (2), si sono espressi CHIARAMENTE su quello che bisogna fare in presenza di febbre superiore a 37,5 E/O di sintomi sospetti, nei bambini: tosse, cefalea, sintomi gastrointestinali (nausea/vomito, diarrea), faringodinia, dispnea, mialgie, rinorrea/congestione nasale (3) ➡️ossia il bambino NON deve andare a scuola, la scuola non può accettare l'ingresso di un bambino con quei sintomi e nel caso i sintomi si manifestino durante l'orario scolastico il bambino non può rimanere a scuola. ZERO interpretazioni.

Questo crea sicuramente dei problemi di tipo gestionale e organizzativo alle famiglie ma questa è la LEGGE dello Stato e TUTTI sono tenuti a rispettarla.

4️⃣ PROCEDURA DA SEGUIRE ⤵️

Dopo queste primi giorni di esperienza sul campo vi posso dire quella che dovrebbe essere la procedura più semplice per ridurre le incomprensioni scuola-famiglia-medici e minimizzare i giorni di assenza scolastica.

???? In presenza di sintomi sospetti o febbre il genitore avvisa tempestivamente il proprio PLS o MMG.

Qui c'è il primo problema ossia la mia categoria deve essere MOLTO recettiva tramite mail, cellulare o altre metodiche nel venire incontro ai genitori. Serve maggior disponibilità in termine di orario e di giorni anche perchè SOLO il proprio medico può aprire la segnalazione e seguire il decorso.

???? Come detto sopra (punto 2) NON è fondamentale la visita medica ma è fondamentale un triage telefonico per capire se siamo di fronte a sintomi sospetti.

In questo caso il medico deve TEMPESTIVAMENTE (poche ore) segnalare sul "portale regionale COVID" il paziente e DEVE spiegare chiaramente al genitore che può portare il bambino nei PIT STOP per l'esecuzione del tampone.

▪️ nella mia ASL TO5 il Pit Stop sotto i 14 anni è presso il Distretto Sanitario di Moncalieri mentre sopra i 14 anni varia di giorno in giorno ed è consultabile sul sito dell'ASL (4)

▪️per Torino purtroppo la comunicazione non è stata chiarissima ... per esperienza professionale posso confermare che il Pit Stop è presso il Regina Margherita dov'è stato allestito un tendone all'esterno.

???? A questo punto il referto del tampone sarà disponibile entro 24 ore (a volte meno) sullo stesso portale COVID ed è di nuovo responsabilità del PLS/MMG controllarne TEMPESTIVAMENTE l'esito. In caso di negatività verrà rilasciato il certificato per il rientro a scuola, ovviamente se il bambino è giunto a guarigione clinica.

???? Seguendo queste chiare indicazioni, che vedono proprio nella DISPONIBILITA' e nella RAPIDITA' DI AZIONE della medicina territoriale (PLS e MMG) il cardine, nell'arco di poche ore la famiglia del bambino con sintomi sospetti giungerà al termine del percorso. Negli ultimi giorni gli amici e i pazienti che hanno seguito queste indicazioni hanno impiegato meno di 48 ore.

C'è veramente bisogno della collaborazione di tutti in un momento che, ripeto, non è di normalità.

(1) https://www.facebook.com/paolo.biasci.7/posts/10220429383023680

(2) https://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/renderNormsanPdf?anno=2020&codLeg=76378&parte=1%20&serie=null

(3) https://www.iss.it/.../29a228fe-4b3d-c5d7-cd6a...

(4) https://www.aslto5.piemonte.it/.../1251-finalmente-si...

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli